TERILLI Francesco



Francesco Terilli
(Feltre 1584 - 1635), scultore italiano.

La sua firma è accompagnata spesso dall'aggettivo `Feltrensis', che suggerisce che era un nativo di Feltre, anche se non ci è prova documentata di questa. Tuttavia, le numerose opere firmate o attribuite allo scultore sono sparse nel territorio feltrino, tra cui il Redentore, il san Pietro e il san Prosdocimo (tutte nella cattedrale di Feltre) e un portone di bronzo con il Beato Bernardino (Feltre, Museo Civico). 
Terilli è stato influenzato dal lavoro dello scultore trentino Alessandro Vittoria e dalle sue sculture, come si evidenzia nella coppia bronzea di Giovanni Battista e il Redentore (1610; Venezia, Chiesa del Redentore) e  nel monumento ligneo equestre a Pompeo Giustiniani (Venezia, Basilica dei Santi Giovanni e Paolo), eretto nel 1616-17 su richiesta del senato veneziano, che sono caratterizzati dalla squisitezza delle forme e delle pose. Una delle più importanti opere conosciute del Terilli è la Vergine ed il bambino (Arten, vicino Fonzaso, S Gottardo), in uno stile rievocativo del sedicesimo secolo. 
Tra le altre opere si riscontra un Cristo alla colonna (Udine, Museo Civico), che è collegato stilisticamente sia ad un Cristo di una collezione privata a Venezia, che ad un altro gruppo bronzeo simile (Vienna, Kunsthistorisches Museum). Una delle migliori opere dello scultore feltrino è la figura di un erudito (1620 circa,  Firenze), una squisita scultura lignea policroma. La data del 1633 verniciata su un contrassegno, un pendente, di una statua di un san Giovanni Evangelista nella chiesa dei Mugnai, di Feltre, è l'ultima annotazione di attività del Terilli.
Altre opere di Francesco Terilli
-   Chiesa del Santissimo Redentore a Venezia: acquasantiera in marmo con Redentore del XVII secolo; 
-   Museo di Santa Caterina a Treviso: statua lignea del patriarca Iesse degli inizi del 1600; 
-   Chiesa arcipretale di Fonzaso: sono conservate due statue in legno biaccato, rispettivamente di S. Vittore e S. Corona e un crocifisso in legno dipinto; 
-   Chiesa arcipretale di Lentiai: vi sono opere lignee, quali un crocifisso e statue di Maria e S. Giovanni;
-   Duomo di Este: opera scultorea in marmo nella Cappella del Crocifisso;
-   Chiesa di San Rocco e di San Sebastiano di Feltre: all’interno si può ammirare un bellissimo crocifisso di legno dipinto;
-   Museo Civico di Feltre:  Crocefisso in avorio scolpito ed intagliato.

 

Pilato, volendo soddisfare la folla, liberò loro Barabba; e consegnò Gesù, dopo averlo flagellato, perché fosse crocifisso.

Marco (15:15)